Raiffeisen Obbligazionario Mercati Emergenti (S)

Relazione sulla gestione dei fondi

Le obbligazioni dei mercati emergenti hanno avuto una partenza a razzo nell’anno nuovo. La stabilizzazione avanzante dell’industria globale e l’accordo commerciale parziale tra Cina e USA hanno sostenuto il sentiment. A fine gennaio, tuttavia, l’umore del mercato è stato intorbidito dalle notizie sul nuovo virus dalla Cina. Nel complesso, a gennaio i premi di rendimento sono risaliti. All’inizio dell’anno è stato mantenuto l’orientamento leggermente difensivo della duration USA e della spread duration. Parimenti, è stata mantenuta ancora la ponderazione più elevata dei Paesi dai buoni fondamentali. L’Ucraina è stata innalzata rispetto al Kazakistan. Si continua a non investire in Libano. La duration del Fondo è stata posizionata in maniera leggermente difensiva per via dell’accantonamento della lite commerciale e della formazione di un livello di fondo congiunturale. Negli ultimi giorni, però, sono sorti interrogativi sulla ripresa in seguito al timore di una pandemia. (27.01.2020)